presse_piegatrici_mani_vicla

Magazine

Come scegliere la piegatrice adatta alla propria produzione. Le soluzioni Vicla

49817218_s

Aggiornare il parco macchine è diventata una vera e propria necessità per tutti gli imprenditori che vogliono rimanere al passo con il mercato. Quando si effettua la scelta della pressa piegatrice molteplici saranno le caratteristiche da tenere in considerazione, in quanto la macchina dovrà essere in linea con le necessità dell’azienda e dovrà rispettare numerosi requisiti in termini di efficienza e performance. Le presse piegatrici Vicla presentano caratteristiche all’avanguardia che, affiancate ad un software aperto e configurabile, garantiscono la possibilità di rispondere a tutte le esigenze dell’azienda.

 

 

LA PRESSA .SUPERIOR

Parliamo di .Superior, la macchina Vicla di fascia alta. Gli studi effettuati sulle flessioni della struttura hanno permesso di progettare una pressa piegatrice che rispondesse in maniera appropriata alle sollecitazioni meccaniche. Uno dei pregi della .Superior è la possibilità di fare upgrade e aggiungere optional anche in un secondo momento. Con l'Hybrid System inserito nella pressa piegatrice di fascia alta .Superior, il costruttore consente di sfruttare il sistema ibrido allo stesso prezzo del convenzionale, che si traduce in molteplici vantaggi, primo fra tutti il risparmio energetico (fino al 55% rispetto a una macchina convenzionale) e una riduzione degli oli grazie anche al doppio serbatoio. Tra le peculiarità di questa macchina che permette di garantire precisione e velocità del registro posteriore troviamo il parallelismo delle spalle, che ha una tolleranza al centesimo.

 

IRIS E IRIS PLUS

Attraverso Iris e Iris Plus, la pressa .Superior può essere upgradata permettendo così cicli di lavoro più rapidi, grazie al cambio di velocità a zero millimetri dal contatto lamiera e la gestione della velocità avviene in relazione ai pezzi che vengono lavorati. Iris Plus permette velocità e precisione: il cambio di velocità è eseguito a zero millimetri dal contatto lamiera e il controllo dell’angolo garantisce risultati ottimali alla prima piegatura.

CHIAMARSI .FIRST

Tra le caratteristiche funzionali di .First, oltre all’altissima velocità di lavoro che garantisce una massima produttività, sono degne di nota lo spostamento degli assi estremamente rapido, i consumi ridotti, un design ergonomico che – unito a spazi di ingombro  ridotti – permettono una perfetta gestione della macchina, con  un'illuminazione zona lavoro a led, la silenziosità, la possibilità di personalizzare gli attacchi utensile in funzione delle esigenze del cliente e molte altre caratteristiche che contribuiscono a renderla sicura e molto precisa.

 

BE .SMART...

La “piccola di casa” .Smart è invece stata studiata per una produzione versatile, funzionale e flessibile. È dotata di bombatura idraulica non attiva e di 4 assi (con possibilità di aggiornarli fino a 6) e corsa da 250 mm. .Smart è una macchina tradizionale che monta la tecnologia di base della cugina .Superior, è costruita  interamente in Italia e si avvale della migliore componentistica italiana ed europea. Un'interessante peculiarità di .Smart è la riduzione al minimo delle flessioni per merito del dimensionamento del pestone porta lama. I cilindri della .Smart, infine, sono ottenuti da masselli forgiati ad alta resistenza e lavorati con lappatura sul diametro di scorrimento.

 

IL SAFETY WORK DI VICLA

L'azienda è tra le più giovani nell'ambito delle presse piegatrici e in dieci anni è riuscita ad affermarsi sui mercati nazionale e internazionale, arrivando in Europa e Nord America, grazie anche agli investimenti di Ricerca&Sviluppo e Sicurezza e ridefinendo la sicurezza col termine di “tranquillità operativa” ossia “safety work”. Per le sue presse piegatrici ha previsto l'applicazione delle più severe norme vigenti in questa materia, così da rispettare tutti gli standard anche dal punto di vista legale.

 

Come scegliere la pressa piegatrice